Valutazione di un risultato, al bar

Stamattina, ho… corso pure al bar…, nel senso che ho preso un caffè al volo e sono scappato (di corsa, appunto) verso le mie incombenze… domestiche le quali comunque non mi hanno impedito di effettuare il mo allenamento quotidiano ben prima che dal Vesuvio facessero capolino i primi raggi del sole. Di corsa, quindi, anche il brevissimo resoconto con gli amici che avevano già… consumato…

io – Ciao ragazzi, ho pochissimi minuti… E voglio il caffè da Nellino…!

Nellino – Uà, prufussò, e ch’aggia fatt’…

Michele – Paolo – Ciro – ‘O vero…, ca fatt’…

io – Comme, ca fatt’? Ha fatt’ chello can un aveva fa’…

Michele –  Paolo – Ciro – Cioè?

Nellino – Ragazzi, il prof, vuole dire che sono andato troppo forte…

io – Esatto. Gli avevo perfino telefonato, il giorno prima della gara, per avvertirlo. Gli avevo detto che, poiché sta preparandosi per una 21, non avrebbe potuto essere veloce come per una 10. Per cui, ad esempio, invece di correre a 5’ al km doveva andare a 5’ e 10” al km. Doveva terminare la gara di 10 km a 51-52’, avendo cura di partire al ritmo di corsa media e di correre l’ultimo km più veloce del primo. Tutto qua. E invece lui che fa’…? Stabilisce il suo record sulla distanza, con un… “ottimo”… 50’ più qualche secondo. Merita allora tutto il mio biasimo. I risultati vanno preparati in allenamento e poi conseguiti, brillantemente magari, ma senza… “sorprese”. Da notare che Nellino, nell’ambito della programmazione per la 21, la settimana scorsa ha corso un lungo di 30 km… A maggior ragione, dunque, doveva interpretare questa gara diversamente, come gli avevo infatti suggerito.

Nellino – Professore, avete ragione… Però, vi assicuro, sono andato sciolto, tranquillo…

io – In realtà, devi ringraziare Vittorio che, da buon amico, ti ha accompagnato. Ma questa è una ulteriore dimostrazione che quando si corre sciolti si corre meglio e che a parità di sforzo si va’ più veloce, come qualche volta abbiamo notato in allenamento. Ciò non toglier che in gara si deve fare quello che si è stabilito. Se così fosse, se cioè tu fossi in grado…, sulla 21, di correre a 5’ al km, vorrebbe dire che in una Mezza, correresti sotto al tempo di 1h e 45’. E’ un tempo che conseguirai, ma ora è ancora troppo presto.

Umberto – Ciao ragazzi. Ciao prof. Nellino, Nellino…, non fare arrabbiare il prof…

Nellino – Infatti, me stà facenno ‘na munnezza…

io – No, Umbè, ‘o stongo facenno ‘na discarica…!

Tutti – Ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah!!!!!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento