Un’improvvisa stanchezza

Uno dei campanelli d’allarme, per un podista abitudinario, è il sopraggiungere di un’improvvisa quanto sgradita stanchezza che, oltre a far desistere dalla corsa quotidiana, mette perfino in dubbio  la normale prosecuzione del programma di preparazione gara in via di svolgimento. Come ci si debba comportare in questo caso, se ci si debba avvilire o temporeggiare, cercheremo di dire qui di seguito.

Cominciamo col dire che la stanchezza, quando viene, non è mai “improvvisa”… Essa trae origine sicuramente da qualcosa, su cui è meglio indagare coscienziosamente, cioè ragionando con quanta più calma è possibile. Così, si scopre che i fattori che determinano la stanchezza sono molteplici e spesso interconnessi. Per brevità, proviamo ad elencarne almeno 10:

  • stress;
  • eccessivi carichi in allenamento;
  • carenze (soprattutto di ferro);
  • infezioni latenti;
  • forme allergiche;
  • problemi alla tiroide;
  • insufficienza epatica;
  • diabete;
  • ipoglicemia;
  • sonno disturbato.

Abbiamo detto che i fattori sono spesso interconnessi. Ci riferiamo soprattutto alla voce “stress”. In essa sono configurabili il “tenore di vita nel suo complesso”, vale a dire “una vita spericolata”, fatta di orari irregolari e inopportuni, di dieta alimentare scorretta e improvvisata, di un riposo notturno insufficiente, e cose di questo tipo. A risolvere il problema, o ad attutirlo, oppure a cominciare a limitarlo, basterebbe intervenire anche su uno solo di questi fattori scatenanti. Certo, se poi “lo stile di vita” cambia e gli elementi citati si adottano per intero, le cose vanno senz’altro meglio, ma molto meglio…

Ma se, nonostante la “modifica di regime”, dovesse persistere un diffuso senso di stanchezza, improvvisa o non improvvisa, periodica o ricorrente, allora sarà meglio rivolgersi al medico, per indagare più a fondo, nel cercare la causa che richiede, evidentemente, un supporto specialistico.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Medicina. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento