La fantastica gara di Fabrizio Mori

In Atletica Leggera, nelle gare di corsa, la specialità più tecnica è quella dei 400 ostacoli. In essa non bisogna correre e basta, cercare di essere veloci e sopportare la fatica che attanaglia il respiro, i muscoli e la mente, ma si deve correre, oltre a tutto questo, ragionando. Infatti, bisogna saltare anche i 10 ostacoli (alti 0,914 m e a 35 m l’uno dall’altro), disposti sul giro di pista. Quindi, l’atleta che voglia preparare questa gara deve calcolare bene quanti passi occorre che faccia fra un ostacolo e l’altro (13 o 14?) e inoltre allenarsi per il passaggio dell’ostacolo (il passaggio di prima gamba) con entrambe le gambe. Senza contare le difficoltà dell’assetto di corsa da tenere in curva. Insomma, come si diceva, i 400 ostacoli è la gara più tecnica della corsa.

Fa’ piacere pensare a quel grande campione di questa specialità, Fabrizio Mori, che ha avuto la nostra Atletica Leggera, medaglia d’oro ai Mondiali di Siviglia nel 1999… D’altronde, Mori non è stato l’unico italiano a brillare nella specialità. Come non ricordare Salvatore Morale, che detenne anche il record mondiale sulla distanza con 49”2, a Belgrado, nel 1962; e Roberto Frinolli, con il suo primato di 49”14, stabilito nel 1968, a Città del Messico. Così…, è dimostrato che gli italiani sanno correre anche con la testa e con la tecnica, non solo con le gambe e con il cuore… Ma ripercorriamo la fantastica gara di Fabrizio Mori, medaglia d’oro ai Mondiali di Siviglia nel 1999, che ci fa’ ancora palpitare…

Alla partenza, Fabrizio Mori non è dato per favorito. Anche se gli viene riconosciuto un alto valore cronometrico e una buona esperienza nella specialità, tuttavia l’atleta più atteso resta il francese Diagana. Inoltre, alla vigilia della competizione, Mori ha avuto qualche piccolo problema. Forse per questo, appare molto concentrato sui blocchi di partenza. Ma seguiamo le immagini della gara che, come si vede…, parlano da sole! Ed alla fine, facciamo attenzione alle parole del telecronista, Franco Bragagna, che fotografano

esattamente la situazione!

 

 

                                                                                                              

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento