Uno sguardo al nuovo Ranking IAAF

Diamo uno sguardo, solo un rapido sguardo, quasi una nota di servizio, al nuovo Ranking Iaaf di prossima emanazione; cos’è, quando entrerà in vigore e perché è stato pensato, grazie alla consultazione del sito “Queen Atletica”.

L’organismo  mondiale dell’Atletica Leggera, la IAAF appunto, ha istituito il Ranking, come avviene nel Tennis (lì, si chiama ATP), per stilare una classifica mondiale e nel contempo stabilire una norma di accesso alle maggiori competizioni internazionali (e non solo), quali Mondiali e Olimpiadi.

Questo nuovo sistema sarà inaugurato nel 2019, dopo i prossimi Mondiali di Doha, che inizieranno il prossimo 28 settembre. In sintesi, saranno presi in considerazione tre fattori principali: 1) punti prestazione; 2) piazzamento; 3) bonus. I punteggi occorrenti dovranno essere conseguiti in almeno 5 gare, di cui 3 punteggi necessariamente ottenuti nei cosiddetti Main Events (eventi principali). Cioè, avverrà un’integrazione fra le tabelle preesistenti e i nuovi criteri,  che andranno a formare i nuovi dati da applicare.

Qualche domanda scaturisce inevitabile. “Cosa sono i “bonus”? Avverrà, solo nell’ambito delle specialità olimpiche, che se si stabilisce un record del mondo, saranno attribuiti 20 punti (10, se il record è uguagliato). “E i minimi, che fine faranno”? In buona sostanza, restano, però saranno quasi inaccessibili (in pratica, si darà modo agli atleti veramente forti di accedere ugualmente al Ranking anche nel caso che, durante la stagione, si fossero infortunati).

 

 

 

 

 

 

                                                                                                              

 

Questa voce è stata pubblicata in Amici al bar. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento