“Il posto delle fragole”

“Il posto delle fragole” è un bellissimo film di Ingmar Bergman del 1957, in cui si narra la vicenda di un anziano professore che si reca in viaggio per ritirare un premio. Egli è alla fine della sua carriera e durante il tragitto ha modo di ripercorrere i tratti salienti della sua vita, individuando nelle fragole il simbolo della giovinezza. Infatti le fragole, poiché maturano in primavera, rappresentano l’inizio della vita, il risveglio della natura e un modo di vivere spensierato e felice. Tutto ciò ci da’ lo spunto quindi di parlare delle fragole che, in realtà, hanno delle ottime caratteristiche alimentari, sicuramente già note a un gran numero di podisti, ma che sulle quali è meglio forse ritornare per, visto che si parla di un professore, fare un… ripasso.

A dire il vero, la fragola non è un frutto in senso stretto. Essa è una specie di promanazione vegetale di un’infiorescenza di una pianta. Comunque, a noi podisti interessa poco ma, dal momento che siamo onnivori, “approfittiamo” di tutto ciò che madre natura ci fornisce. E infatti la fragola contiene insospettabili proprietà, non soltanto quelle tanto declamate di essere decorative, nonché saporite, per dessert, dolci e gelati. Vogliamo dare uno sguardo, alla nostra maniera, cioè veloce ma non lontano dall’obiettività, delle proprietà che contiene la fragola? Vediamole…

Acqua, 90 g

Calcio, 16 mg

Calorie, 27 kcal

Carboidrati, 9 g

Fibre, 2 g

Fosforo, 24 mg

Grassi, 0,1 g

Potassio, 150 mg

Proteine, 0,1 g

Vitamina C 60 mg

Zuccheri, 5 g

Capito? Le fragole sono frutti dall’apporto calorico decisamente limitato. Contengono dei buoni zuccheri semplici quali il fruttosio e poche proteine. In compenso, vi troviamo acqua e fibre in quantità, così come il potassio. Interessante, molto interessante, è la consistente presenza della vitamina C che, oltre ad essere in quanto vitamina un elemento prezioso per il metabolismo, ha in più delle caratteristiche antiossidanti.

Capito, amici podisti? Zero grassi… Quindi, appena viene la primavera (perché noi consigliamo sempre… i prodotti a “km zero”), “correte” a prendere le fragole, che hanno delle ottime virtù, ripensate pure se volete alla vostra infanzia e, magari, anche un po’ a questo articolo….

Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento