Se si rompe il passante del cinturino

Se si rompe un passante del cinturino del cronometro e sul momento non sappiamo come fare… è una bella rottura…! A furia di correre e di sudare, si finisce col consumare il passante del cronometro, ci avete fatto caso?, molto prima che l’indispensabile strumento… lo faccia a sua volta. Cosa fare in questo caso, il podista lo sa perfettamente: si reca dall’orologiaio di fiducia (che di solito è quello più vicino casa…) e si rimedia un passante adatto al cinturino. Ok, ma se l’addetto del negozio ne è sprovvisto, o se l’inconveniente capita nell’atto di uscire di casa per la corsa, che si fa’? Ecco un semplice, comodo e immediato, rimedio. Prendete nota.

Prima fase – Si prende un comunissimo elastico (una “molla”, come si dice dalle nostre parti), del tipo di quello del quale si avvolgono carte o confezioni.

Seconda fase – Si opera un “accorciamento” dell’elastico, in modo da creare un piccolo centro che possa “avvolgere” e far passare la parte del cinturino interessata.

Terza fase – Si posiziona l’anello così ottenuto sul lato del cinturino corto, quello su cui è fissato il fermaglio e che contiene una parte con i fori.

Quarta fase – Si inserisce l’altra parte del cinturino con i fori e… il gioco è fatto.

Insomma, al posto del passante mancante abbiamo messo uno “arrangiato” con un elastico, che però sortisce i medesimi effetti, senza nessuna controindicazione particolare.

Da ricordare, infine, che anche l’elastico, dopo un po’ di tempo, diciamo un mesetto, tenderà a sfilacciarsi e quindi a rompersi. Ma se l’orologiaio non è riuscito ad approvvigionarsi dell’agognato passante, poco male: gli elastici da casa, quelli che si comprano senza difficoltà nelle cartolerie, e che fanno bella mostra di sé in cucina e sulla scrivania, sono contenuti a centinaia in una sola, ed economica, confezione!

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Abbigliamento. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento