200 kcal

In media, un adulto, quando è nella condizione di riposo, necessita di circa 2000 kcal al giorno (una donna, circa 1500). Questo è il cosiddetto “metabolismo basale”, cioè la “base” di cui necessita il nostro organismo per affrontare una giornata tipo.

Nello sport, ovviamente, il discorso è molto diverso, perché un individuo devo sommare i kcal di base, più quelli dell’esercizio fisico del lavoro che svolge e più ancora quelli della propria disciplina, che a volte è molto dispendiosa (c’è una certa differenza fra il golf e il podismo…). Per cui, abbiamo un bisogno di 1200-2000 kcal per gli sport che potremmo definire “leggeri”, mentre per altri notoriamente più “pesanti” si va’ dalle 5000 alle 6000 kcal. Inoltre, sappiamo che il dispendio energetico è sempre specifico, cioè rapportato ad ogni singolo individuo, e che viene calcolato in base all’età, al sesso e al peso.

Ma perché stiamo facendo questo discorso? E perché abbiamo messo il titolo “200 kcal”? In estate tutti fanno molta attenzione a ciò che mangiano, per evitare di ingrassare e… per evitare che gli sguardi degli altri possano intuire un… rialzo di peso non desiderato. E nella smania di alimentarsi senza correre questi rischi, a volte si fa’ confusione fra “100 grammi” di alimento e “porzione” di alimento, stando anche alla letture delle etichette dei prodotti. Attenzione, quindi, non bisogna  guardare alla porzione, perché ci può essere la confezione grande o piccola. Meglio riferirsi alla quantità calorica rapportata alla dose di 100 grammi. E proprio per questo, proponiamo una serie di pasti “equivalenti”, cioè in grado di apportare una quantità di 200 kcal che, specialmente nel periodo estivo, non… procurano spavento a chi ha molta cura della bilancia:

Pasto 1: prosciutto crudo (65 gr.) + mozzarella (40 gr.);

Pasto 2: mozzarella (50 gr.) + pomodori (150 gr.) + olio extra vergine di oliva (5 gr.);

Pasto 3: insalata verde (200 gr.) + pomodori (200 gr.) + carote (100 gr.) + olio extra ver. (15 gr.);

Pasto 4: trancio di pizza margherita (80 gr.);

Pasto 5: coppa di gelato alla frutta (100 gr.).

Da non dimenticare che i pasti giornalieri sono 5, 3 “canonici” (prima colazione, pranzo e cena) più due spuntini, 1 a metà mattina e 1 al pomeriggio; e che durante l’intero arco della giornata è meglio bere 2 litri di acqua (non gasata). L’indicazione delle “200 kcal”, in definitiva, non è altro che un invito a ragionare con più attenzione su quello che mangiamo; e non semplicemente a ridurre le porzioni fino al punto, magari, di saltare qualche pasto: questo è l’errore più grossolano che si potrebbe commettere, perché quando si mangia si deve avere “appetito”, non “fame”….

Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento