I dolci per l’estate

E’ nomale che ci si accosti all’estate con una certa tremarella…, quella di dover mettere su qualche chilo a causa dei dolci (soprattutto gelati) a cui difficilmente si… opporrà resistenza! L’estate, tutto sommato, viene anche per questo… Cosa possiamo dire ai podisti, per consolarli?

I dolci fanno parte della famiglia dei carboidrati e per il podista sono senza alcun dubbio un’ottima fonte di “benzina” per i muscoli, specialmente nei momenti di maggiore impegno, come nei casi di allenamenti prolungati in vista di qualche gara avente un chilometraggio consistente, quando cioè è necessario aumentare l’apporto di calorie per ovviare al notevole dispendio energetico richiesto. Durante il periodo freddo, il problema dell’eventuale sovrappeso derivante dall’assunzione di rilevanti dosi di carboidrati, può essere risolto con il fatto che le gare in programma sono quasi sempre di “grossa percorrenza” (maratone o mezze), per cui gli eccessi possono essere smaltiti con relativa facilità. Ma in estate tutto si complica…

Durante il periodo estivo bisogna fare molta attenzione ai dolci, perché alcuni contengono troppi grassi (creme con burro, panna…), mantenendo comunque la loro caratteristica principale che è una facile digeribilità. Sono da preferire, dunque, i dolci che non contengano grassi, ma che siano alla frutta, come ad esempio le crostate, mentre sono da evitare, o da limitare al massimo grado possibile, le brioches, specialmente nella colazione del mattino se… non si è svolto un “preventivo” allenamento. Comunque, i dolci vanno ben distribuiti nell’intero arco della giornata:

Prima colazione – Fette biscottate, o biscotti non farciti, con marmellata e miele;

Pranzo – Alla fine del pasto, una fetta di crostata, che può fungere anche da contorno;

Cena – Alla fine del pasto, chiudere con un gelato alla frutta, o con un sorbetto.

A qualcuno potrà sembrare che l’ago della bilancia certifichi una… “condanna”, un… “insuccesso”. Beh, ciò significa che non si è ancora del tutto capito che non si possono limitare i danni dei chili in eccesso nel frattempo accumulati in pochissimi giorni. Per i comuni mortali, e quindi anche per i podisti, “guadagnare” chili è facile, “perdere” chili è difficile. Bisogna farsene una ragione e…, nel frattempo, limitare le dosi degli alimenti che si assumono, non soltanto quelle dei dolci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento