Assunta è sempre Assunta

Nell’Atletica Leggera italiana, pur così povera di storie esaltanti, rifulgono tuttavia alcuni atleti che ci commuovono per valore e volontà. Uno di questi campioni è sicuramente la nostra ragazzona di Frattamaggiore, Assunta Legnante.

Sempre afflitta da problemi fisici, soprattutto a causa di un glaucoma congenito, è riuscita comunque a distinguersi nella specialità del getto del peso fino a giungere al primato nazionale con la misura di 19,20 metri, conseguito a Genova nel febbraio del 2002, primato tuttora imbattuto. Quando poi Assunta non ha più potuto ottenere l’idoneità alla pratica agonistica, si è impegnata nei giochi paraolimpici, divenendone, indovinate?, la primatista mondiale (17,32 m). Insomma, è un portento.

Ora è accaduto che ai Campionati Mondiali Paraolimpici di Londra 2017, Assunta Legnante si è laureata campionessa mondiale, al suo secondo fantastico lancio, con la misura di 15,82 metri. Però, nel corso della competizione, si è infortunata, si spera in una maniera non grave, al bicipite femorale destro.  Qualcuno adesso ha paura che Assunta possa per questo non essere in pedana ai prossimi campionati europei assoluti.

Tranquilli, Assunta è sempre Assunta!

 

Questa voce è stata pubblicata in Amici al bar. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento