Alessia Buhne: è sbocciato un fiore nell’Atletica campana

Gli addetti ai lavori, cioè coloro che seguono le gare delle categorie giovanili, istruttori, allenatori, giudici, o anche semplici appassionati, se ne sono già accorti; c’è una piccola gazzella che corre in Campania: Alessia Buhne. Non a caso ha fatto parte della rappresentativa campana ai recenti Campionati Italiani di Cross che si sono svolti a Gubbio.

E’ nata nel 2003, quindi Cadetta, figlia di due ottimi podisti: Filippa Oliva (capace di vincere molte gare e di sfiorare le 3 ore alla maratona) e Maurizio Buhne (in grado di correre sempre, su qualsiasi distanza, a 3 e 30” al km). Quando si dice “buon sangue non mente”…

Conosciamola un po’ meglio, per simpatia e per interesse, perché sentiamo un buon profumo di futura campionessa, e quando ci troviamo in simili circostanze, quando qualche giovane ci dimostra con la sua fresca e sincera attività che è possibile credere nell’avvenire, il nostro cuore si apre alla speranza.

Alessia frequenta il primo anno al liceo Filippo Silvestri di Portici e la sua materia preferita è Storia e Geografia (lei non lo sa, ma anche questo ci accomuna). Si allena allo stadio San Ciro, sempre di Portici, ovviamente, ed è seguita da Valentina Di Matteo, che abbiano la fortuna di conoscere da qualche anno e sulle cui capacità, umane e tecniche, siamo ben consapevoli.

Giustamente, Alessia per il momento, nella fase di maturazione e formazione, gioca, si diverte e corre, su varie distanze e con vari amici di squadra (la ASD Atletica Portici). Sente di potere fare anche di più e meglio, ed intanto un po’ scalpita, perché ancora non ha capito quale sarà la sua vera e definitiva destinazione podistica, quale sarà in definitiva la sua specialità d’elezione. “Dai tempo al tempo, Alessia”, le diciamo con tutta la simpatia possibile, “sei in buone mani e hai buone gambe, dai tempo al tempo…” e, non vorremmo sbagliarci, ci sembra di scorgere nella sua dolce ed elegante figura le fattezze e le capacità di Mary Decker, per chi se la ricorda: forza ed eleganza messe insieme.

Ma…, com’è arrivata a Gubbio, la nostra Alessia?

Da Ragazza, a Marano ha conseguito questi rispettabilissimi tempi:

  • 300 metri, 50”
  • 1000 metri, 3’ e 34”

Da Cadetta, al Parco Virgiliano, 12-2-2017:

  • 600 metri (2a), 1’ e 56”
  • Cross San Giorgio (22-1-2017), 2a
  • Cross Caserta (17-2-2017), 4a

Un forte abbraccio, cara Alessia, continua a crescere come stai facendo e sii bella e profumata nel giardino dell’Atletica Leggera in Campania per tutto il tempo che vorrai.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Spazio ai giovani. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento