Essere un podista alla moda

E’ forse interessante, simpaticamente curioso, fare il punto della situazione per quanto riguarda l’essere alla moda per un podista, essere cioè in linea con le tendenze, con gli aggiornamenti, con le novità su tutto ciò che riguarda la frequentazione del variegato mondo podistico.

Tutto sommato è un bene che il movimento podistico sia tanto cresciuto e abbia assunto forme e atteggiamenti rapportabili a una vera e propria moda, perché è la riprova di una vitalità e di una effervescenza di tutto il settore che fa’ aumentare l’allegria dei partecipanti. E poi la moda che cos’è, se non il gioioso riconoscersi in un atteggiamento, in una posa, in un accessorio, se non un modo di riconoscersi nell’aver voglia di vivere, di proporre e di proporsi, di attestare la propria voglia di esserci, meglio se in compagnia solidale, in forma e sostanza, “qui e adesso”. La moda è tutto questo ed altro ancora e le abitudini, le movenze, gli abbigliamenti, ne sono le certificazioni. La moda è un seguire l’evolversi, tecnologico e morale, della società, assumerne i connotati salienti, farli propri, e trasmetterli insieme agli altri, in forma di partecipazione collettiva e consenziente, come proposta e attestazione di vitalità sociale. D’altronde, se confrontiamo le immagini di podisti attuali con quelle di podisti anche solo di qualche decennio fa, notiamo differenze molto consistenti. Per cui, abbiamo pensato di evidenziare questi cambiamenti, fissandoli in una sorta di elenco della cui incompletezza però ci scusiamo anticipatamente.

Ecco cosa distingue un podista alla moda:

  • Mettersi a dieta
  • Mangiare bio
  • Indossare materiale tecnico
  • Indossare occhiali a vetri colorati
  • Essere seguiti da un coach
  • Seguire tabelle personalizzate
  • Partecipare a una gara fuori regione
  • Partecipare a una maratona all’estero
  • Seguire on line i siti podistici
  • Avere una mini palestra in casa
  • Allenarsi in gruppo
  • Apparire sui social
  • Comunicare con i social
  • Correre con l’MP3
  • Correre con il garmin al braccio
  • Cercare proprio foto sulle fotogallery
  • Fare selfie pre e post allenamento
  • Postare lo screenshot sui gruppi FB
  • Mostrare il materiale della propria squadra
  • Mostrare cene e incontri extrasportivi

 Non abbiamo inserito il mostrasi sempre sorridenti in ogni circostanza podistica, l’alzare il pollice in segno di “ok”, nonché l’indice e il medio a forma di “v” in segno di vittoria, perché non direttamente collegati ad un abbigliamento. Ed anche perché temevamo di allungare oltre il dovuto l’elenco di cui sopra. Ma forse abbiamo sbagliato, dal momento che la moda è soprattutto condivisione. Pertanto, ci aspettiamo da parte vostra i meritati rimproveri e, chissà…, magari qualche simpatico contributo, o commento, o consenso, che ci farà senz’altro piacere.

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Amici al bar. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento