Affiliarsi a una federazione

Essenzialmente, i podisti pensano solo a correre. Volendo, sono un po’ egoisti: cercano il piacere personale, nel raggiungimento di obiettivi cronometrici, o nello stare gioiosamente con gli amici. E’ giusto, è ovvio. Ma non tutti, però. Esiste una sparuta minoranza che, vuoi per vocazione personale, vuoi per raggiunti limiti di età, si dedica anche all’organizzazione societaria e alle pratiche ch’essa comporta, compresa quella dell’affiliazione.

Ci rendiamo conto che in un certo qual senso scopriamo un nervo scoperto, perché in regione negli ultimi anni affiliarsi a una federazione sportiva non significa più affiliarsi necessariamente alla FIDAL dal momento che le società podistiche aderenti agli EPS sono cresciute in modo vistoso. Ma forse è proprio per questo che molti podisti si disinteressano a certi aspetti organizzativi, confusi come sono da una situazione ancora in divenire, irta di interpretazioni e di pareri discordanti. Così, senza avere l’intenzione di soffiare ulteriormente sul fuoco della polemica e lungi dal proporre soluzioni per dichiarata incapacità di concepirle, ci dedichiamo più modestamente ad illustrare la situazione dal punto di vista burocratico, partendo dalla FIDAL che dal CONI ha ricevuto mandato per la diffusione e promozione dello sport in Italia (D.L. n. 242/1999), tanto è vero che dai suoi atti ufficiali si evince l’elenco completo degli EPS nazionali.

Come ci si affilia a una federazione? Qual è la prassi più comune?

Per affiliare una società alla FIDAL occorre presentare domanda, compilando gli appositi moduli,disponibili on line e presso le segreterie di ogni Comitato Regionale. Nella domanda di affiliazione è predisposto debba essere indicato:

il nome per esteso della società e sua sede (è importante indicare come sede della società il recapito più utile, quello cioè dove passa spesso la persona più direttamente responsabile verso l’aspetto della ricezione delle comunicazioni, ufficiali e periodiche, che gli organi periferici della FIDAL trasmettono alle società affiliate);

il nome del Presidente e del Consiglio Direttivo (Vicepresidente, Segretario, Tesoriere, ecc., anche se nella domanda di affiliazione sono sufficienti che appaiano un minimo di due responsabili, il Presidente più uno del Consiglio;

nella domanda dovranno essere indicati, se operativi, anche i nomi dei tecnici sociali (Istruttore Settore Giovanile, Allenatore) e il nome del medico sociale;

l’interessato dovrà indicare i settori di attività ai quali intende aderire (Esordienti, Ragazzi, Cadetti, Allievi, Juniores, Promesse, Senior, tutti naturalmente m/f);

l’interessato dovrà inoltre indicare le persone che compaiono nel modulo di affiliazione con incarichi direttivi (Presidente, Allenatore, ecc..), tesserandoli come dirigenti;

la domanda di affiliazione dev’essere accompagnata dallo statuto di fondazione della società, che conterrà e chiarirà la natura dilettantistica della società, oltre al fine di operare per favorire la pratica dell’atletica leggera senza fini di lucro (tale dichiarazione è indispensabile, ai fini del godimento dei benefici fiscali previsti dalla legge 398/91 per le ASD);

L’atto di affiliazione comporta l’accettazione delle norme che disciplinano l’organizzazione della FIDAL. Tali norme sono contenute nello Statuto e nel Regolamento Organico della Federazione. Una copia di questi documenti è possibile ottenerla, previa richiesta, agli uffici del Comitato Regionale. Lo stesso Comitato Regionale, entro 30 giorni dalla presentazione della domanda di affiliazione, se non eccepisce alcunché, dichiarerà la società richiedente ufficialmente affiliata, la quale potrà iniziare a svolgere l’attività prevista. L’affiliazione ha validità pari a un anno solare, a decorrere dal primo di gennaio al trentuno di dicembre.

E… veniamo alle dolenti note, come diceva il Poeta: un rapido accenno ai costi dell’affiliazione. Bisogna distinguere fra “categorie” e “tesseramenti”:

“Categorie”- Esordienti, Ragazzi, Cadetti, 250 euro;

“Categorie” – Allievi, Juniores, Promesse, Senior, 350 euro;

“Tesseramento atleti”

Esordienti m/f, 3 euro;

Ragazzi m/f, Cadetti m/f, Allievi m/f, Juniores m/f, 10 euro;

Promesse m/f, Senior m/f, Amatori m/f, 20 euro;

“Tesseramento altre figure federali”

Dirigenti, 20 euro; Tecnici, Medici, 50 euro.

Infine, ecco l’elenco degli Enti di Promozione Sportiva a cui è possibile affiliarsi:

Associazione Cultura Sport e Tempo Libero        ACSI

Associazione Italiana Cultura e Sport                   AICS

Associazioni Sportive Sociali Italiane                    ASI

Attività Sportive Confederate                                ASC

Centro Nazionale Sportivo Libertas                      CNS LIBERTAS

Centri Sportivi Aziendali Industriali                      CSAIN

Centro Sportivo Educativo Nazionale                   CSEN

Centro Sportivo Italiano                                          CSI

Centro Universitario Sportivo Italiano                  CUSI

Ente Naz. Democratico di Azione Sociale             ENDAS

Movimento Sportivo Popolare Italia                     MSP

Organizzazione Per l’Educazione allo Sport         OPES

Unione Italiana Sport Per Tutti                               UISP

Unione Sportiva ACLI                                                US ACLI

Polisportive Giovanili Salesiane                              PGS

 

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Amici al bar. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento