La prima gara podistica in Italia

Qual è la gara podistica italiana più antica? La domanda ricorre ad ogni estate, quando si svolgono le numerose e belle gare paesane che si abbinano alle sagre di turno. Così, fra tavoli di porchetta affumicata,castelbuono-11 corse notturne e bevute di vino sincero, si sente il nome di Castelbuono. Però, si deve subito precisare che la gara di Castelbuono si differenzia da tutte le altre per una caratteristica non… alimentare, bensì religiosa. Infatti, la sua manifestazione si svolge, da sempre, in concomitanza della processione di S. Anna, dal 25 al 27 luglio. Ma dove si trova Castelbuono? Nella città metropolitana di Palermo. In questo comune, dal 1912, capite?, più di 100 anni fa, alcuni cittadini pensarono ci coniugare festa religiosa e festa sportiva, processione religSant'Anna,_San_Gioacchino_e_Bambina_gg_25_LUGLIO_al_Collegioiosa e “processione” podistica, la santa patrona portata per le vie della città e per quella stesse vie un gruppo di persone che correvano per i luoghi benedetti dalla santa. Una sorta di unione salvifica fra sacro e profano. Ma che idea magnifica!

A dire il vero, in Italia, si erano già verificati avvenimenti podistici prima del 1912. A Torino era stato fondato l’ U.P.T. (Unione Pedestre Torinese), che organizzò il 31-10-1897 il 1° campionato italiano di “corsa pedestre” sul percorso Torino-None-Torino. L’U.P.I. faceva parte dell’U.P.I. (Unione Pedestre Italiana). Ma si trattava di sigle e di gare pionieristiche, che non raccoglievano per intero la nazione, basti dire che la partecipazione alle donne era preclusa. Per questi motivi, la FIDAL, quando sorse (1927), non riconobbe questi titoli che si erano alquanto caoticamente succeduti negli anni, per altro come si sa, mediante gare normalmente svolte su pista.

Quindi, il “Giro podistico internazionale” di pizzolato-ortis-fava-bettiol-modicaCastelbuono, è la gara più antica d’Italia. Non solo. E’ stato dimostrato che essa è perfino la gara podistica più antica d’Europa! Non a caso, Castelbuono è stata proclamata, nel 2014, “Città Europea dello Sport”, dall’autorevole organizzazione ACES, acronimo di “Associazione delle Capitali Europee dello Sport”. Tutti i più grandi atleti, italiani e stranieri, hanno oob_fdf7a4_ob-cf5f88-img-7208norato Castelbuono con la loro partecipazione che a buon dire si può, e si deve, definire la classica fra le classiche. Altre gare in Italia sono poi diventate prestigiose e perfino storiche, come ad esempio “La 5 mulini”, “La scarpa d’oro”. Altre città hanno raggiunto la notorietà grazie alla loro gara, come Viareggio, Bojano, eccetera eccetera. Ma il fascino e la storia… sono un’altra cosa!

Questa voce è stata pubblicata in Amici al bar. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento