Quando il podista è… in fasce!

fascia invernaleL’abbigliamento del podista, essenzialmente, si riduce a scarpe, pantaloncini e maglietta. Eppure, comincia a diventare una rarità, vedere un podista senza cronometro al polso, occhiali da sole, accessori catarifrangenti, bandane colorate e fasce varie. Ecco, le fasce. Parliamone.

fascia-tergisudoreLe fasce sono di due tipi: invernali ed estive. Le prime servono, evidentemente, a coprire il capo nei mesi freddi. Sono calde, proteggono la fronte e le orecchie e lasciano scoperti i capelli: ottima soluzione, perché inibiscono la penetrazione del freddo, che avviene notoriamente dalle estremità corporee maggiormente esposte e, contemporaneamente, consentono l’areazione del capo onde evitano il noioso e superfluo surriscaldamento dei capelli.

in gara con le fasceLe fasce estive, cioè quelle che si usano nei mesi comunque caldi, hanno lo scopo di impedire che le goccioline di sudore cadano sugli occhi, provocando una irritazione molto fastidiosa, che a volte può rendere difficoltoso il mantenimento del corretto assetto di corsa. I podisti in sovrappeso sono maggiormente interessati a questo tipo di fascia, dal momento che i grassi acidi contenuti nel loro sudore “agiscono” in maniera molto più marcata rispetto a chi si ritrova a correre “trasportando” un peso “consigliato” nei parametri podistici. Infatti, si noterà, quando noi si è in forma, quando cioè abbiamo raggiunto una discreta condizione e il nostro peso ci soddisfa abbastanza, il sudore che ci cola sugli occhi “non brucia” come quando ci ritroviamo con qualche chilo di troppo.

Sonia con la fasciaPoi, si sa, tutto viene demandato al gusto (estetico?) del podista, alla sua personalissima versione dell’essere podista, sulla quale nessuno può e deve interferire. Diventa anche una questione di abitudine, una cifra della propria personalità. Le podiste, ad esempio, e non perché vezzose, hanno il loro bel da fare, per raccogliere i capelli durante l’allenamento o la gara. Ecco che per loro sono pronte le fasce, con il compito evidente e necessario di non fare scompigliare i capelli nel gesto della corsa.

Certo che le fasce, anche le fasce come la corsa, contribuiscono a renderci la vita una cosa bella e divertente, a farci sentire a nostro agio… come quando eravamo dei bambini!

Questa voce è stata pubblicata in Abbigliamento. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento